Registrazione online contratti di locazione: le novità introdotte dall’agenzia delle entrate

Il portale Desktop Telematico

Dal 1 Dicembre 2016 vi sono stati numerosi cambiamenti relativamente all’invio, mediante i servizi telematici Entratel, delle comunicazioni per la registrazione dei contratti di locazione. Da questa data la comunicazione on line risulta essere l’unica modalità di registrazione possibile.

Le novità introdotte dall’agenzia delle entrate

La prima vera novità riguarda i programmi utilizzati per la navigazione sul web. Infatti, per accedere ai servizi telematici on line è necessario possedere versioni di browser che riescono a supportare un determinato protocollo di cifratura, che nello specifico viene definito come ”TLS v 1.2”. Questo piccolo dettaglio comporterà, per chi ancora non lo avesse fatto, l’obbligo di aggiornamento del browser utilizzato, in modo tale da garantire una sicurezza maggiore proprio grazie al protocollo utilizzato.

Una seconda novità, invece, riguarda l’obbligatorietà, imposta dall’Agenzia delle Entrate, dell’installazione del Desktop Telematico. Tale applicazione consentirà di non dover più aggiornare l’applicativo Entratel vero e proprio, essendo una sorta di cartella all’interno della quale saranno compresi tutti gli applicativi, Entratel compreso, riguardanti l’Agenzia delle Entrate. Tali applicazioni saranno aggiornate automaticamente e adattate alle varie modifiche future che l’Agenzia delle Entrate comunicherà.

Sarà ancora possibile usare il vecchio software per la registrazione dei contratti?

Nonostante questi aggiornamenti, l’Agenzia delle Entrate ha consentito l’utilizzo della vecchia piattaforma Entratel, per effettuare, tutt’oggi, ancora alcune operazioni. La prima è la verifica, il controllo e la gestione dei documenti inviati fino ad allora con la vecchia applicazione, mentre la seconda riguarda l’elaborazione, oltre che la visualizzazione, delle ricevute dei medesimi documenti contenuti nella vecchia piattaforma Entratel.

Tutte queste modifiche sono comunque di facile adattamento e all’interno della vecchia applicazione Entratel risulta essere presente una guida, nella quale viene spiegato dettagliatamente sia come scaricare il nuovo Desktop Telematico sia come utilizzare la nuova versione offerta dall’Agenzia delle Entrate.

Per chi è obbligatoria la registrazione telematica dei contratti di locazione?

Bisogna comunque essere a conoscenza di determinate richieste prima di passare alla registrazione on line dei contratti di locazione. Infatti, la registrazione telematica risulta essere obbligatoria non solo per gli agenti immobiliari, ma anche per coloro i quali detengono più di dieci unità immobiliari. Inoltre, secondo quanto richiesto dall’Agenzia delle Entrate, è possibile, in alcune circostanze, non allegare direttamente il contratto di locazione. Questa particolare deroga può essere effettuata se:

  • il numero di tutti i proprietari e di tutti gli inquilini non supera le tre unità;
  • il locatore affitta un’unica proprietà che non abbia un numero di pertinenze superiore a tre;
  • il contratto contiene solamente il rapporto di locazione e non vengono inclusi al suo interno ulteriori accordi pattuiti tra le parti;
  • infine, se i firmatari risultano essere delle semplici persone fisiche, ossia se queste non agiscono od operano per nome e per conto di un’impresa, di un’arte o di qualsiasi altra professione.

Con la nuova modalità di registrazione, inoltre, è possibile effettuare il pagamento degli oneri accessori, quali quelli di bolli o di altre imposte generiche, direttamente dall’applicativo offerto nel Desktop Telematico, solamente fornendo i dati relativi al conto corrente posseduto.

L’agenzia delle entrate consente, in ogni caso, di registrare i contratti di locazione anche attraverso soggetti terzi che fungono da intermediari, se regolarmente abilitati e in possesso di adeguata documentazione e codice di accesso.